Titolo Effects of long-term pre- and post-natal exposure to 2.45GHz wireless devices on developing male rat kidney.
Rivista Ren Fail.
Numero 2016 Feb 24:1-10. [Epub ahead of print
Autori Kuybulu AE1, Öktem F2, Çiriş İM3, Sutcu R4, Örmeci AR5, Çömlekçi S6, Uz E7.
Enti
  • 1a Department of Pediatric Nephrology, Faculty of Medicine , Suleyman Demirel University, Isparta, Turkey
  • 2b Department of Pediatric Nephrology, Faculty of Medicine , Bezmi Alem University, Istanbul, Turkey
  • 3c Department of Pathology, Faculty of Medicine , Suleyman Demirel University, Isparta , Turkey
  • 4d Department of Biochemistry , Katip Celebi Faculty of Medicine, Izmir, Turkey
  • 5e Department of Pediatrics, Faculty of Medicine , Suleyman Demirel University, Isparta, Turkey
  • 6f Department of Electronics and Communication, Faculty of Engineering , Suleyman Demirel University, Isparta, Turkey
  • 7g Department of Biochemistry, Faculty of Medicine , Suleyman Demirel University, Isparta, Turkey.
Link http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26905323
Accesso  

Abstract

Scopo

Lo scopo del presente studio è consistito nell'analizzare lo stress ossidativo e l'apoptosi nei tessuti renali di ratti maschi Wistar esposti per lungo tempo in fase prenatale o postnatale a campi elettromagnetici artificiali associati a dispositivi per accesso a internet a frequenza 2.45 GHz.

Metodi

Lo studio è stato condotto con tre gruppi di ratti, esposti in fase prenatale, esposti in fase postnatale o non esposti. Sono stati studiati i marker dello stress ossidativo e la valutazione istologica dei tessuti renali.

Risultati

La "malondialdehyde (MDA)" dei tessuti renali e i livelli "total oxidant (TOS)" del gruppo prenatale erano alti e i livelli "total antioxidant (TAS)" e "superoxide dismutase (SOD)" erano bassi. Il rapporto NAG/creatinina in urina spot era significativamente alto nei gruppi pre- e post-natali (p < 0.001). Sono state rilevate lesioni tubulari nella maggior parte dei campioni nel gruppo post-natale. L'analisi immunoistochimica ha mostrato bassa intensità di colorazione con Bax nella corteccia, alta intensità di colorazione con Bcl-2 nelle aree corticali e midollari nel gruppo pre-natale (valori p, 0.000, 0.002, 0.000, rispettivamente) rispetto al gruppo di controllo.

Conclusioni

Sulla base di questo studio, si ritiene che l'esposizione in periodo pre- e post-natale a radiazioni derivanti da emissioni di dispositivi per accesso a internet senza fili possano causare danni cronici renali; stare lontano dalle fonti di tali campi elettromagnetici specialmente durante la gravidanza e nel periodo della prima infanzia può ridurre gli effetti negativi dell'esposizione sui reni.