Titolo The human skin as a sub-THz receiver - Does 5G pose a danger to it or not?
Rivista Environmental Research
Numero Volume 163, May 2018, Pages 208-216
Autori Betzalel N1, Ben Ishai P2, Feldman Y3.
Enti 1 Department of Applied Physics,The Hebrew University of Jerusalem, Israel.
2 Department of Applied Physics, The Hebrew University of Jerusalem, Israel; Department of Physics, Ariel University, Israel.
3 Department of Applied Physics, The Hebrew University of Jerusalem, Israel.
Link https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29459303
Accesso  

Abstract

Nell'interazione delle radiazioni a microonde con gli esseri umani, la pelle è tradizionalmente considerata solo uno strato di spugna assorbente riempito con acqua. Nei lavori precedenti, abbiamo dimostrato che questa veduta è incorretta quando abbiamo dimostrato che la porzione a spirale del dotto del sudore nello strato superiore della pelle è da considere un'antenna elicoidale nella banda sub-THz. Sperimentalmente abbiamo dimostrato che la riflettanza della pelle umana nella regione sub-THz dipende dall'intensità del sudore, cioè dalla conduttività del condotto sudorale, e si correla con i livelli di stress umano (fisico, mentale ed emotivo). Successivamente, abbiamo rilevato il dicroismo circolare nella riflettanza dalla pelle, una firma della modalità assiale di un'antenna elicoidale. Le ramificazioni complete di ciò che questi risultati rappresentano nella condizione umana non sono ancora chiari. Abbiamo anche rivelato la correlazione dei parametri dell'elettrocardiografia (ECG) al coefficiente di riflessione sub-THz della pelle umana. In un recente lavoro, abbiamo sviluppato uno strumento unico di simulazione della pelle umana, tenendo conto della struttura multistrato della pelle insieme al segmento elicoidale del condotto del sudore in esso incorporato. La presenza del condotto del sudore ha portato ad un alto tasso di assorbimento specifico (SAR) della pelle in banda ad altissima frequenza. In questo articolo, riassumiamo le prove fisiche di questo fenomeno e consideriamo le sue implicazioni per lo sfruttamento futuro dello spettro elettromagnetico mediante la comunicazione wireless. A partire da Luglio 2016 la Federal Communications Commission (FCC) degli Stati Uniti ha adottato nuove regole per le operazioni wireless a banda larga superiori a 24 GHz (5G). Si prevede che questa tendenza di sfruttamento si espanderà a frequenze più alte nella regione sub-THz. Si devono considerare le implicazioni dell'immersione umana nel rumore elettromagnetico, causata da dispositivi che funzionano alle stesse frequenze di quelli a cui il condotto del sudore (come un'antenna elicoidale) è maggiormente sintonizzato. Stiamo inviando un segnale di avvertimento contro l'uso senza restrizioni di tecnologie sub-THz per la comunicazione, prima che vengano esplorate le possibili conseguenze per la salute pubblica.