Titolo Wi-Fi technology – an uncontrolled global experiment on the health of mankind
Rivista Electromagnetic Biology and Medicine
Numero June 2013; 32(2): 200–208
Autori Marko Markov(1) & Yuri G. Grigoriev(2)
Enti (1) Research International, Williamsville, NY, USA, and (2) Russian National Committee of Non-Ionizing Radiation Protection, Moscow, Russia
Link http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23675623
Accesso  http://www.viewdocsonline.com/document/6kn1ey

 

 

Abstract

Il XXI secolo è contrassegnato da uno sviluppo esponenzialmente crescente di tecnologie che forniscono comunicazioni senza fili. All'inquinamento con segnali radio e TV, si devono aggiungere non solo comunicazioni satellitari ma anche tutte le varietà di reti Wi-Fi. Negli USA, fino al 2010 ben 285 milioni di sottoscrittori di telefonia mobile sono stati registrati (per poco più di 300 milioni di abitanti). La stima nel mondo è superiore a 5 miliardi di sottoscrittori di telefonia mobile su circa 7 miliardi di persone che vivono su questo pianeta. Circa due anni fa l'Agenzia Internazionale di Ricerca sul Cancro (IARC) ha classificato i campi elettromagnetici usati nelle comunicazioni mobili come un possibile fattore cancerogeno. Questo articolo discute il potenziale pericolo per la salute e la mancanza di valutazione scientifica ed interventi normativi in materia di protezione della vita sul pianeta.