Titolo Indication of cocarcinogenic potential of chronic UMTS-modulated radiofrequency exposure in an ethylnitrosourea mouse model.
Rivista Int J Radiat Biol.
Numero 2010 Jul;86(7):529-41. doi: 10.3109/09553001003734501.
Autori Tillmann T1, Ernst H, Streckert J, Zhou Y, Taugner F, Hansen V, Dasenbrock C.
Enti 1Fraunhofer Institute for Toxicology and Experimental Medicine, Hannover, Germany.
Link http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20545575
Accesso  

Abstract

SCOPO: Valutare gli effetti presunti sulla suscettibilità tumorale nei topi esposti a un segnale di test UMTS (Universal Mobile Telecommunications System) per un periodo fino a 24 mesi, a partire dall'esposizione embrio-fetale.

MATERIALI E METODI: Gli animali sono stati esposti a radiazioni a modulazione UMTS con livelli d'intensità di 0, 4.8 e 48 W/m2, il gruppo esposto a minore dose (4.8 W/m2) è stato sottoposto addizionalmente a trattamento prenatale con etilnitrosourea (40 mg ENU / kg di peso corporeo peso).

RISULTATI: I gruppi di esposti ad alto livello (48 W/m2), ad esposizione sham e i gruppo di controllo hanno mostrato incidenze tumorali confrontabili negli organi del protocollo. Al contrario, il gruppo trattato con ENU, esposto a segnale UMTS a 4.8 W/m2 ha mostrato un maggiore tasso di sviluppo di tumore al polmone e una maggiore incidenza di di carcinomi polmonari, in confronto ai controlli trattati con il solo ENU. Inoltre, la molteplicità dei tumori dei carcinomi polmonari è risultata aumentata e il numero di metastasi è risultato raddoppiato nel gruppo ENU/UMTS in confronto al gruppo di controllo ENU.

CONCLUSIONI: Questo studio pilota indica un effetto co-cancerogeno dell'esposizione permanente UMTS (4.8 W/m2) nei discendenti femminili B6C3F1 sottoposti a pretrattamento con etilnitrosourea.