Titolo The effect of 2100 MHz radiofrequency radiation of 3G mobile phone on the parotid gland of rats
Rivista American Journal of Otolaryngology
Numero Received: July 30, 2014; Accepted: October 2, 2014; Published Online: October 04, 2014
Autori Filiz Aydogan, MD,Ilhan Ünlü, MD,Emine Aydin, MD,D.V.M. Nihat Yumusak,Erdinç Devrim, MD,Ethem Erdal Samim, MD,Elçin Özgür, PhD,Velid Unsal, MSc,Arin Tomruk, MSc,Göknur Güler Öztürk, PhD,Nesrin Seyhan, PhD
Enti Department of Otorhinolaryngology, Ministry of Health Ankara Training and Research Hospital, Ankara, Turkey
Link http://www.amjoto.com/article/S0196-0709%2814%2900207-5/abstract
Accesso  

Abstract

Scopo

Abbiamo cercato di valutare l'effetto delle radiazioni a radiofrequenza a 2100 MHz sulla ghiandola parotide di ratti nel breve e lungo periodo.

Materiali e Metodi

Trenta ratti albino Wistar sono stati divisi in 4 gruppi. I gruppi A e B sono serviti da gruppi di controllo (per 10 giorni e 40 giorni, rispettivamente), e tali gruppi hanno contato 6 ratti ciascuno. I gruppi C e D sono stati composti da 9 ratti ciascuno e sono stati i gruppi esposti a radiazioni. I ratti sono stati esposti a radiazioni a radiofrequenza a 2100 Hz emesse da un generatore di segnali, che simulava un telefono cellulare di terza generazione per 6 ore al giorno, cinque giorni alla settimana, per 10 o 40 giorni. Dopo l'esposizione, i ratti sono stati sacrificati e le ghiandole parotide asportate. Su di esse sono state eseguite esami biochimici.

Risultati

Anche se non ci sono stati cambiamenti istopatologici nei gruppi di controllo ad eccezione di due animali del gruppo A e di tre animali del gruppo B, i gruppi esposti C (10 giorni) e D (40 giorni) hanno mostrato numerosi cambiamenti istopatologici riguardanti danni nella ghiandola salivare comprese le ghiandole salivari acino, lo spazio interstiziale, il sistema duttale, il sistema vascolare, il nucleo, la quantità di citoplasma e variazioni nelle dimensioni delle cellule. I cambiamenti istopatologici sono stati più evidenti nel gruppo D rispetto al gruppo C. C'è stata una differenza statisticamente significativa tra le variazioni di dimensione cellulare tra i gruppi B e D (p=0.036)

Conclusioni

La ghiandola parotide dei ratti ha mostrato numerosi cambiamenti dopo l'esposizione a radiazione a radiofrequenza a 2100 MHz, sia per esposizione nel breve periodo che nel lungo periodo. Una durata maggiore dell'esposizione ha portato a un aumento delle variazioni istopatologiche.