Titolo Occupational exposure to magnetic fields and electric shocks and risk of ALS: The Swiss National Cohort.
Rivista Amyotroph Lateral Scler Frontotemporal Degener.
Numero  2014 Sep 17:1-6
Autori Huss A1, Spoerri A, Egger M, Kromhout H, Vermeulen R; For The Swiss National Cohort.
Enti Institute for Risk Assessment Sciences, Utrecht University , The Netherlands.
Link http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25229273?dopt=Abstract
Accesso  

 

Abstract

La sclerosi laterale amiotrofica (SLA) è stata associata con esposizioni nelle cosiddette 'occupazioni elettriche'. Non è chiaro se questo possibile collegamento possa essere spiegato con l'esposizione a campi magnetici a frequenza estremamente bassa (ELF-MF) o con gli shock elettrici. Abbiamo valutato la mortalità da SLA nel 2000-2008 e l'esposizione a ELF-MF e a shock elettrici nello studio svizzero di coorte, utilizzando matrici di esposizione per occupazione ai censimenti del 1990 e 2000. Abbiamo confrontato 2.2 milioni di lavoratori con esposizioni alte o medie contro esposizioni basse a ELF-MF e a shock elettrici utilizzando il modello di rischio proporzionale di Cox. I risultati hanno mostrato che la mortalità da SLA è stata più alta nelle persone che hanno avuto esposizioni a ELF-MF alte o medie in entrambi i censimenti (HR 1.55 - 95% CI 1.11-2.15), ma più vicino all'unità per gli shock elettrici (HR 1.17 -95% CI 0.83-1.65). Quando entrambe le esposizioni sono state incluse nello stesso modello, l'Hazard Ratio (HR) per ELF-MF è cambiato poco, ma l'HR per lo shock elettrico si è attenuato a 0.97. In conclusione, c'è stata una associazione tra l'esposizione a campi magnetici a frequenza estremamente bassa (ELF-MF) e mortalità da SLA tra i lavoratori con una una maggiore probabilità di esposizione a lungo termine.