Titolo  Alterations of cognitive function and 5-HT system in rats after long term microwave exposure.
Rivista Physiol Behav.
Numero 2014 Dec 24;140C:236-246. doi: 10.1016/j.physbeh.2014.12.039. [Epub ahead of print]
Autori Li HJ1, Peng RY2, Wang CZ2, Qiao SM2, Yong Z2, Gao YB2, Xu XP2, Wang SX2, Dong J2, Zuo HY2, Li Z2, Zhou HM3, Wang LF4, Hu XJ5.
Enti 1Department of Experimental Pathology, Beijing Institute of Radiation Medicine, Beijing, China.
2Department of Experimental Pathology, Beijing Institute of Radiation Medicine, Beijing, China.
3Department of Radiation Protection and Health, Beijing Institute of Radiation Medicine, Beijing, China.
4Department of Experimental Pathology, Beijing Institute of Radiation Medicine, Beijing, China.
5Department of Experimental Pathology, Beijing Institute of Radiation Medicine, Beijing, China.
Link http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25542888
Accesso  

Abstract

L'uso aumentato di microonde solleva preoccupazioni circa il suo impatto sulla salute, tra cui la funzione cognitiva in cui il sistema neurotrasmettitore svolge un ruolo importante. In questo studio, ci siamo concentrati sul sistema della serotonina e abbiamo valutato gli effetti a lungo termine delle radiazioni croniche a microonde  sulla funzione cognitiva e gli elementi correlati. Dei topi Wistar sono stati esposti o esposti in modalità sham a microonde con frequenza 2.856GHz e densità di potenza media di 5, 10, 20 o 30 mW/cm2, per 6 minuti tre volte alla settimana fino a 6 settimane. A diversi tempi dopo l'ultima esposizione, sono stati testati l'apprendimento spaziale e la funzionalità dellla memoria, la struttura morfologica dell'ippocampo, l'elettroencefalogramma (EEG) e il contenuto di neurotrasmettitori (aminoacidi e monoamine) dei topi. I risultati ottenuti hanno sollevato il nostro interesse sul sistema della serotonina. Sono stati rivelati Triptofano idrossilasi 1 (TPH1) e monoamino ossidasi (MAO), due importanti enzimi rispettivamente nella limitazione del tasso di sintesi della serotonina e del processo metabolico. Sono state misurate le espressioni dei recettori della serotonina, tra cui i recettori 5-HT1A, 2A, 2C. Abbiamo dimostrato che l'esposizione cronica a microonde (2.856 GHz, con densità di potenza medie di 5,10, 20 e 30 mW/cm2) possono indurre deficit dose-dipendenti di apprendimento spaziale e di memoria nei topi, accompagnati con inibizione dell'attività elettrica cerebrale, la degenerazione dei neuroni dell'ippocampo e il disturbo dei neurotrasmettitori, tra i quali l'aumento di 5-HT si è verificato come il principale cambiamento nel lungo periodo per il quale la diminuzione del suo metabolismo ha parzialmente contribuito. Inoltre, sono state anche indicate le variazioni delle espressioni di 5-HT1AR e 5-HT2CR. I risultati suggeriscono che in modalità a lungo termine, l'esposizione cronica a microonde può indurre deficit cognitivo e il sistema 5-HT può essere coinvolto in tale alterazione.