L'ordinanza sul "Diritto a Sapere" relativo ai telefoni cellulari entra in vigore a Berkeley, California

Lunedì 21 Marzo 2016 è entrata in vigore a Berkeley, California, l'ordinanza sul "Diritto a Sapere" per i telefoni cellulari. I rivenditori di telefoni cellulari della Città di Berkeley dovranno ora esporre l'avviso ritratto nella foto oppure fornire un depliant contenente queste informazioni, per la sicurezza dei loro clienti.

Right to know
Testo tradotto in lingua italiana dell'avviso richiesto dall'ordinanza:

"Il Comune di Berkeley richiede che Le venga fornita il seguente avviso:

Per ragioni di sicurezza, il Governo Federale richiede che i telefoni cellulari rispettino le linee guida per l'esposizione a radiofrequenza. Se Lei trasporta o usa il Suo telefono in una tasca dei pantaloni o della camicia o nascosto nel reggiseno mentre il telefono è acceso e connesso auna rete senza fili, Lei può eccedere le linee guida per l'esposizione a radiazioni in radiofrequenza. Si faccia riferimento alle istruzioni nel Suo telefono o nel manuale dell'utilizzatore per informazioni su come usare il Suo telefono in modo sicuro."

Leggi tutto...

Cipro raccomanda ufficialmente per i bambini a scuola e a casa: "Usate Precauzione riducendo l'esposizione di telefoni, Wi-Fi e altri dispositivi wireless."

Leggi tutto...

Lecce via cavoLECCE – GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO del 21 Febbraio 2016

"TUMORI, I RISCHI DELL'ELETTROSMOG"
"Evitiamo che gli interessi commerciali prevalgano sulla tutela della salute"

LECCE VIA CAVO: Fabia del Giudice richiama l’attenzione "Non c’è solo l’inquinamento dell’aria, dell’acqua, del terreno o la presenza di radon".
NUMERI ESPONENZIALI: "La diffusione di radiofrequenze-microonde è oggi centomila volte più alta del Novecento e 200 volte rispetto agli anni Ottanta".

Leggi tutto...

ehs appello francia 11Febbraio 2016Oltre 50 tra medici e operatori sanitari riuniti lo scorso 11 Febbraio presso l'Università di Parigi, hanno esortato il governo a riconoscere l'elettroipersensibilità (EHS) come una patologia con un alto impatto sulla salute. Essi hanno firmato un appello chiedendo di promuovere la ricerca "per meglio comprendere e riconoscere l'elettroipersensibilità".

"Questa patologia è complessa e multifattoriale", è scritto nella dichiarazione. "Noi siamo spiazzati nei riguardi di questi soggetti, la cui sofferenza fisica è reale e i sintomi presenti. Sebbene rimanga controversia scientifica sul tema, questi pazienti esistono e si devono dare loro risposte mediche per alleviare i loro sintomi".

"Noi ci appelliamo solennemente al governo Francese e particolarmente al Ministro della Salute per rendere l'impatto sulla salute dei campi elettromagnetici una priorità sanitaria e considerare questi pazienti, in numero sempre crescente, che sono nella grande maggioranza in grosse difficoltà e in condizioni di insicurezza sociale", scrivono.

Leggi tutto...