Un magnete (o calamita) è un corpo che genera un campo magnetico. Un campo magnetico è invisibile all'occhio umano, ma i suoi effetti sono ben noti: sposta materiali ferromagnetici come il ferro e fa attrarre o respingere due magneti.

 

 

Un magnete permanente è formato da un materiale che è stato magnetizzato e crea un proprio campo magnetico. I materiali che possono essere magnetizzati includono ferro, nichel, cobalto e alcuni minerali naturali come la magnetite.

 Linee di campo

Un campo magnetico può anche essere descritto tramite le sue linee di campo che vanno dal polo Nord al polo Sud del magnete. Esse indicano l’orientamento di un ago di materiale magnetizzato (bussola) posto in sua prossimità (Fig. 1).

Un elettromagnete è costituito da una bobina di filo conduttore che agisce come un magnete quando una corrente elettrica passa attraverso di essa, ma che smette di essere una calamita quando la corrente si arresta (Fig. 2).

Elettromagnete

L'unità di misura del campo magnetico è il tesla (T) con i suoi sottomultipli (mT, μT, nT) o con opportuno fattore l’A/m (Ampere su metro).

Il campo magnetico terrestre (geomagnetico) è un fenomeno naturale presente sulla Terra. Esso è paragonabile a un dipolo magnetico (Fig. 3) con poli non coincidenti con quelli geografici con un asse inclinato di 11,3° gradi rispetto all'asse di rotazione (angolo di declinazione magnetica).

Campo magnetico terrestre