Pur non trattando di una questione di elettrosmog, bensì del rischio implicato dalla radioattività e dalle radiazioni ionizzanti, questo articolo fa riflettere sulla gravità di situazioni inattese che si sono determinate per non aver previsto a priori e non aver tenuto nella giusta considerazione che potessero accadere.

Il disastro avvenuto a Chernobyl fu causato da un esperimento effettuato dai tecnici della centrale, dall'esito infausto e non previsto.

Il disastro avvenuto a Fukushima fu causato da un forte terremoto e maremoto, anch'esso dall'esito infausto e non previsto.

Ripubblicato 26 Aprile 2016, per il 30° anniversario di Chernobyl:

In memoria di tutte le persone colpite dagli incidenti nucleari di Fukushima e Chernobyl:

Natalia ManzurovaPoco dopo l'avvenimento dell'incidente nucleare di Fukushima nel Marzo 2011, Natalia Manzurova ha concesso questa intervista ad aol.com. Lei è una dei pochi sopravvissuti tra coloro che sono stati direttamente impiegati nell'emergenza di Chernobyl. Subito dopo la catastrofe nucleare, l'ingegnere allora trentacinquenne fu mandata nell'impianto distrutto nel nord Ucraina. Ha trascorso 4 anni e mezzo ad aiutare a ripulire la città abbandonata di Pripyat, che era a meno di due miglia dai reattori di Chernobyl. Diversi anni dopo aver lavorato lì, ha sviluppato un tumore benigno alla tiroide. Metà della tiroide è stata rimossa. All'incirca nel periodo dell'operazione, il governo ha approvato una legge che dice che i liquidatori dovevano lavorare esattamente per 4 anni e mezzo per ottenere la pensione e ritirarsi. La legge in materia di prestazioni continuava a cambiare, perché il governo non voleva ammettere in quale misura i liquidatori venivano colpiti. Non avrebbe giovato all'industria. "L'industria nucleare è pericolosa. Vogliono negare i pericoli." Manzurova è diventata disabile all'età di 43 anni. Oggi è una sostenitrice delle vittime delle radiazioni in tutto il mondo.

Foto: Natalia Manzurova, qui nel 1988 nella "zona morta" di Pripyat, è uno dei pochi sopravvissuti tra coloro che sono stati direttamente coinvolti nell'emergenza di Chernobyl.

Leggi tutto...

EU-flag 180Il principio di precauzione permette di reagire rapidamente di fronte a un possibile pericolo per la salute umana, animale o vegetale, ovvero per la protezione dell'ambiente. Infatti, nel caso in cui i dati scientifici non consentano una valutazione completa del rischio, il ricorso a questo principio consente, ad esempio, di impedire la distribuzione dei prodotti che possano essere pericolosi ovvero di ritirare tali prodotti dal mercato.

 

 

ATTO

Comunicazione della Commissione sul ricorso al principio di precauzione [COM(2000) 1 def. del 2 febbraio 2000]

Leggi tutto...

radio negli orologiNel 1922, una cassiera di banca di nome Grace Fryer si preoccupò quando i suoi denti iniziarono ad allentarsi e cadere senza apparente motivo. I suoi problemi si aggravarono quando la mascella divenne gonfia ed infiammata, così cercò l'aiuto di un medico per avere una diagnosi degli inspiegabili sintomi. Utilizzando un primitivo macchinario a raggi X, il medico scoprì un grave deterioramento delle ossa, ad un livello che non aveva mai visto. La sua mandibola aveva un aspetto a nido d'ape con piccoli fori, in un pattern casuale che ricordava il tessuto tarlato.

Mentre una serie di medici cercava di risolvere il misterioso disturbo di Grace, casi simili cominciarono ad apparire in tutta la sua città natale del New Jersey. Un dentista, in particolare, prese atto del numero insolitamente alto di mandibole deteriorate tra le donne locali e servì solo una piccola indagine per scoprire un trait d'union; tutte le donne erano state alle dipendenze della stessa fabbrica che dipingeva orologi, in un periodo o in un altro.

Leggi tutto...